Supporto per neonati nati da mamma covid-19

L’epidemia Covid-19 ha apportato diversi cambiamenti nell’erogazione dei servizi sanitari, sia a livello territoriale che ospedaliero, con delle inevitabili conseguenze di sanità pubblica. Di conseguenza, anche il lavoro dei pediatri deve dare una risposta certa in merito alle nuove problematiche di salute. Uno degli aspetti di maggior rilievo riguarda la presa in carico e la gestione del neonato nato da madre positiva al Covid-19.

Al momento non vi sono prove che testimonino una trasmissione intrauterina o transplacentare del virus da donne infette, dunque non è possibile documentare il livello di rischio di madri positive. In presenza di bambini sani, non è controindicato che i piccoli siano tenuti insieme alla madre nei momenti successivi al parto. Ma nel caso in cui la madre abbia dei sintomi, più o meno gravi, madre e bambino dovranno essere allontanati in maniera temporanea.

Al momento non è stata individuata alcuna traccia di virus nel latte materno, e nel caso di allattamento del piccolo, la madre positiva dovrà prendere tutte le precauzioni del caso per evitare di diffondere il virus mentre lo allatta. Quindi in quest’ottica si rivela essenziale indossare la mascherina, igienizzare frequentemente le mani prima e dopo aver avuto un contatto diretto col piccolo e seguire ogni altre misura igienico-sanitaria.

Alla dimissione dall’ospedale, tutti i bambini nati da madre positive dovranno essere presi in carico dal pediatra che dovrà monitorare la situazione nel tempo. Per tutti coloro che necessitano un supporto per neonati nati da mamma covid-19 a Roma è stato istituito un apposito servizio chiamato mamme&CO.vid.

Si tratta di una comunità virtuale, un forum all’interno del quale è possibile ricevere supporto psicologico e buoni consigli da parte di coloro che hanno vissuto o stanno ancora vivendo questa spiacevole situazione. Infatti, ritrovarsi sole e confinate in quarantena può far cadere nello sconforto molte donne, ma grazie al servizio offerto da mamme&CO.vid, ogni neomamma non sarà più sola!