I rifiuti pericolosi vanno smaltiti secondo precisi criteri. Lo impone la legge italiana, che applica a determinati criteri a ciascun tipo di rifiuti, ciascuno da eliminare secondo precise modalità che hanno lo scopo di tutelare l’ambiente e di riciclare i materiali per creare nuovi oggetti senza sprechi. Nel caso dei rifiuti pericolosi, lo scopo è senza dubbio quello di preservare l’ambiente dallo sversamento di sostanze tossiche o nocive, che inquinano il territorio e possono finire anche per nuocere alla salute delle persone e / o degli animali.

Tutte le accortezze che devono essere applicate per lo smaltimento dei rifiuti, in linea con la legge italiana – anche in modo operativo – per non incorrere in guai, come sanzioni pecuniarie e procedimenti penali, sono rispettate da Gpi Srl, un sito industriale specializzato nello smaltimento rifiuti pericolosi.

Un po’ di notizie sulla Gpi Srl

La società Gpi Srl gestisce un impianto di smaltimento di moderna generazione. Ha una lunga esperienza di lavoro alle spalle, perché sono 50 anni che opera nel settore, con un personale altamente qualificato e certificato attraverso la qualifica di Ascs – Air System Cleaning specialist. La Gpi Srl in questo impianto, che si trova a Terni, si occupa di stoccare e di trattare i rifiuti pericolosi per avviarli allo smaltimento finale.

Le autorizzazioni di cui dispone sono: lavorazione di fanghi e polveri per la resa inerte; cernita dei conferimenti in impianto; miscelazione ed avvio al recupero di rifiuti; triturazione e compattazione dei rifiuti; recupero degli imballaggi e di apparecchi elettronici ed elettrici. La Gpi Srl è anche specializzata in bonifiche ambientali, pulizia tecnica dei grandi stabilimenti e smaltimento di rifiuti industriali. Bonifica anche impianti aeraulici, garantendo salubrità con il rispetto delle procedure Aiisa – Associazione Italiana Igienisti Sistemi Aeraulici – e Nadca (National Air Duct Cleaners).

Un mondo più pulito e vivibile ci aspetta nella sostenibilità.