Cos’è il microbiota?

Per microbiota intestinale si intende l’insieme di tutti i microrganismi che popolano l’ecosistema intestinale e permette il corretto funzionamento dell’intestino.

Il microbiota è l’insieme di oltre 1000 miliardi di specie di batteri, virus, funghi e protozoi, buoni e cattivi che popolano il nostro intestino. Interagendo tra loro si comportano come un organismo, e svolgono funzioni importanti per lo stato di salute dell’uomo.

Un microbiota sano è sinonimo di benessere fisico e psicologico. Ma se c’è un’alterazione dell’equilibrio della flora batterica l’intestino è sottoposto a situazioni di stress che si ripercuotono su tutto l’organismo.

Ma perché è così importante il microbiota per l’organismo? Esso svolge una serie di funzioni fondamentali per l’organismo da quelle metaboliche alle enzimatiche che di eliminazione delle scorie.

Non solo, il microbiota difende l’organismo dai microorganismi potenzialmente patogeni. Ecco perché ci difende dagli agenti esterni. Non a caso il 70% delle cellule che compongono il sistema immunitario sono localizzate nell’intestino.

Sono proprio i batteri intestinali che fanno parte del microbiota a regolare le difese immunitarie determinando le risposte quando insorgono le malattie.

Come prendersi cura del microbiota?

Alla luce di tutto questo è fondamentale prendersi cura del microbiota a tal proposito è bene seguire alcune buone abitudini come:

  • preferire uno stile di vita sano
  • seguire una dieta varia ed equilibrata
  • praticare regolarmente attività fisica
  • abolire le cattive abitudini come fumare o abusare d’alcol

Quando si verifica un’alterazione del microbiota con relativo stato di disbiosi bisogna far in modo di riportarlo verso lo stato di eubiosi. A volte ciò può accadere anche in seguito all’assunzione di antibiotici che agiscono distruggendo anche alcuni batteri buoni che compongono il microbiota.

Mantenere quindi uno stato di salute generale buono e acquisire lo stato di eubiosi dopo infezioni, interventi o terapie è fondamentale per evitare ricadute sia a livello fisico che psicologico.

In tal senso è fondamentale prendersi cura del microbiota e a questo proposito può rappresentare un valido aiuto anche l’assunzione di probiotici che aiutano a ripristinare il microbiota.