Conosci il Lago di Nemi? Si tratta di un lago vulcanico situato nel Parco dei Castelli Romani, una tasca rurale della regione Lazio. Se pensi di visitare questo magico luogo, ti consigliamo di farlo con una guida turistica Nemi. Ma prima di partire, ecco qualche curiosità!

Guida turistica Nemi – Storia del lago 

Il Parco dei Castelli Romani sorge sulla sommità di un cratere vulcanico chiamato “Cratere Albano”. La zona è caratterizzata dai dolci Colli Albani, con il Lago di Nemi e il Lago Albano adagiati vicino al confine occidentale del Parco. Il Lago di Nemi è il più piccolo dei due laghi, ma è ampiamente celebrato per la sua importanza storica e culturale.

Durante il regno dell’Impero Romano, l’area intorno al Lago di Nemi fu utilizzata come meta di vacanza per la nobiltà romana. La sua atmosfera collinare e rurale gli conferisce un microclima che offre aria fresca e fresca, anche in estate.

Per cosa è conosciuto il Lago di Nemi?

In primavera, nel terreno vulcanico intorno al Lago di Nemi, crescono le fragoline di bosco. Ogni giugno, la città di Nemi ospita una festa celebrativa delle fragole selvatiche, in cui le strade si animano con decorazioni a tema fragola e venditori ambulanti vendono conserve di fragole selvatiche, pasticcini, tè, liquori e altro ancora.

Per quanto riguarda lo stesso Lago di Nemi, le sue acque antiche e incontaminate racchiudono la misteriosa mistica delle navi affondate di Nemi.

Cosa sono le navi Nemi?

Nel I secolo d.C., l’imperatore romano Caligola tenne due grandi navi sul lago di Nemi. Le navi, ora chiamate Prima Nave e Secondo Nave (Prima Nave e Seconda Nave), o semplicemente “Navi Nemi”, erano enormi e lussuose, dotate di pavimenti a mosaico, impianti di riscaldamento, impianti idraulici, bagni di bordo e innumerevoli bronzi e statue di marmo.

Gli storici non sono d’accordo sul motivo per cui furono costruite le navi Nemi. Le loro dimensioni li rendono poco pratici per un lago così piccolo e, a causa della natura sacra del lago di Nemi, alle navi romane tradizionali fu vietato di navigarvi. Una possibilità è che le Navi Nemi siano state utilizzate per scopi religiosi o celebrativi.