Se hai problemi di indebitamento, potresti pensare che sarebbe utile fallire. È importante capire cos’è il fallimento e quali alternative sono disponibili. Poiché il fallimento non è permanente, potrebbe cancellare i tuoi debiti e consentirti di ricominciare.

Cos’è il fallimento

Il fallimento è uno status legale che di solito dura un anno e può essere un modo per cancellare i debiti che non puoi pagare.

Quando sei in bancarotta, i tuoi beni non essenziali (proprietà e ciò che possiedi) e il reddito in eccesso vengono utilizzati per ripagare i tuoi creditori (persone a cui devi denaro). Alla fine del fallimento, la maggior parte dei debiti viene cancellata.

Come entri in bancarotta

L’Alta Corte può dichiarare bancarotta emettendo un “provvedimento di fallimento” dopo che le è stata presentata una “istanza di fallimento”. Una petizione può essere presentata da:

  • uno o più creditori
  • il debitore
  • il supervisore o una persona vincolata da un accordo volontario individuale

Presentare la propria istanza di fallimento

Domanda di fallimento del debitore

È necessario compilare un modulo per chiedere al tribunale di dichiarare bancarotta e include i motivi della richiesta.

Dichiarazione degli affari

Questo modulo ti chiede di elencare tutti i tuoi beni (tutto ciò che ti appartiene che potrebbe essere utilizzato per pagare i tuoi debiti) e tutti i tuoi debiti, inclusi i nomi e gli indirizzi dei creditori e l’importo che devi a ciascuno.

Dopo aver compilato questo modulo, è necessario rilasciare una dichiarazione giurata sulla sua accuratezza e completezza dinanzi a un funzionario del tribunale o a un avvocato. È importante che dichiari onestamente tutti i tuoi beni e debiti.

Commissioni

Ci sono tre commissioni che devi pagare quando presenti la petizione e la dichiarazione dei problemi in tribunale:

  • un deposito di € 525,00 per amministrare il tuo fallimento, puoi pagarlo online, in contanti, con vaglia postale o assegno bancario, società edile o avvocato al curatore fallimentare
  • una commissione giudiziaria di € 151,00, puoi pagarla in contanti, tramite assegno o vaglia postale al servizio dei tribunali, a volte il tribunale potrebbe non addebitare questa commissione o potrebbe addebitare meno
  • una commissione dovuta a un avvocato davanti al quale giuri sul contenuto della tua dichiarazione degli affari, questo servizio costa circa € 7,00.

Fallimento prime verifiche

Se sei un curatore fallimentare ed hai bisogno di acquisire la documentazione fallimentare del soggetto fallito nel più breve tempo possibile, ti consigliamo di rivolgerti a Servizi Legali, il tuo partner ideale nel settore fallimento prime verifiche: ti aiuteranno a trovare velocemente tutte le carte di cui avrei bisogno per svolgere il tuo servizio nella maniera più efficiente e puntuale possibile.