Youtube è, ad oggi, una delle piattaforme (e per alcuni aspetti social network) più attive. Dai video musicali fino ai film è diventata una grande fonte di intrattenimento e non solo. Con il passare del tempo Youtube è diventato anche un canale di promozione e sponsorizzazione per cui le attività che lo riguardano sono varie.

Per questo motivo (al fine di incrementare gli investimenti pubblicitari) e non solo, che si presta sempre più attenzione alle visualizzazioni.

Ma come comprare visualizzazioni italiane su Youtube? Sono in tanti a chiederselo, in molti a voler fare numeri.

Prima di mettere mano al portafogli è bene conoscere alcune regole per far si che l’account sia interessante.

Iniziate con un buon piano editoriale e quindi pianificate i vostri video. È fondamentale che tutto quello che si vuole pubblicare sia pianificato, principalmente perché esistono dei tempi di produzione da rispettare e ai quali sottostare. Ricordatevi sempre di trasmettere un messaggio e esortate sempre all’azione. Perché un video sia accattivante deve avere una storia, fate in modo che sia scritta nel modo giusto e se parlate ad un settore specifico ricordatevi di utilizzare termini tecnici che possono dare fiducia. Organizzate la scena e preparatevi bene. Quando il video è perfetto puoi caricarlo su Youtube. Ricordatevi di inserire titoli, tag e descrizione. Questi elementi permetteranno al video di essere trovato facilmente.

Adesso che il canale Youtube e i video sono curati e realizzati con qualche accorgimento, è possibile dedicarsi alle visualizzazioni.

Per far si che la gente sia interessata ai vostri contenuti questi ultimi devono essere interessanti. Oggi tra i video più seguiti ci sono i tutorial. Invitate sempre coloro che guardano a seguire il vostro canale, basta chiederlo all’inizio o alla fine del video. Create delle playlist che possano coinvolgere ancora di più gli spettatori. Promuovete sempre i video del vostro account e aggiungete la filigrana ai video. Questa piccola accortezza permette di ricevere più iscritti e far schizzare il contatore delle visualizzazioni. Non dimenticate di permettere di incorporare i tuoi video. Così facendo li rendete fruibili e per questo visibili. Promuovete il vostro video anche sugli altri canali social. Ultimo, ma non meno importante, accorgimento è quello di ottimizzare i video con titoli, descrizioni e tag.