L’organo a canne nasce ad Alessandria d’Egitto, nel 275 a.C. e da allora è diventato parte della cultura musicale e religiosa di molti popoli.

Si ha notizia di un suo uso nel mondo ellenico, bizantino, romano e medioevale per poi diventare lo strumento privilegiato all’interno delle varie chiese europee d’impronta cristiana.

Ma prima di essere adottato come lo strumento privilegiato per accompagnare le celebrazioni religiose, veniva usato anche per le gare sportive e gli incontri dei gladiatori.

L’organo a canne è costituito da una o più tastiere, chiamate manuali, e spesso da una pedaliera.

Nonostante la sua lunga storia, viene costruito ancora oggi da artigiani che lo fabbricano, lo restaurano e lo diffondono nelle chiese di tutta Europa. La Fabbrica Artigiana Organi esiste dal 2004 ed è spacializzata nella costruzione di organi a canne a tortona.

Fabbrica Artigiana Organi è specializzata nella costruzione di organi a canne a tortona. La produzione di questo strumento non è una produzione di tipo seriale, ma è legata al concetto di originalità di ogni pezzo costruito. Il processo di fabbricazione prevede l’analisi iniziale dell’acustica e della tipologia dell’ambiente a cui lo strumento è destinato. Successivamente si passa alla costruzione vera e propria con la creazione e l’aggiunta dei vari elementi. La bottega artigiana si occupa anche della preparazione delle lastre necessarie per la realizzazione delle canne: questo processo è fondamentale per la qualità musicale di un organo a canne.

Nel corso del tempo, la Fabbrica Artigiana Organi ha mantenuto la sua tradizionalità, ma ha ulteriormente perfezionato la conoscenza della metodica di costruzione e di riparazione degli strumenti; oggi è anche specializzata nel processo di accordatura presso le più stimate fabbriche di organi. 

La fase finale e conclusiva di una creazione di organo a canne è costituita dal montaggio dello strumento, con una fase di pre-intonazione per garantirne una resa perfetta.