Scegliere una Cafe Racer: la moto ideale per distinguersi

La locuzione Café racer nacque nel Regno Unito, durante la prima metà degli anni sessanta, per indicare in modo dispregiativo i motoveicoli che i giovani del movimento Rocker ostentavano, parcheggiandoli davanti ai locali pubblici da loro frequentati e caratterizzati dalla presenza esterna delle loro motociclette. Lo sviluppo della cultura del Rocker, in cui la motocicletta aveva un ruolo di primo piano, e la nascita delle prime gare clandestine, contribuirono alla propagazione di tale fenomeno. I giovani che possedevano una motocicletta iniziarono a modificarla estesamente, soprattutto a livello di estetica. Le cafè racer sono motociclette stradali spogliate di tutto quanto legato al turismo e dotate di accessori specialistici e sovrastrutture modificate.

Se da un lato è forte la connotazione sportiva, dall’altro sono moto caratterizzate da un aspetto al quanto retrò. Gli elementi caratterizzanti sono i tipici manubri da corsa “clip-on” bassi e stretti, i serbatoi allungati, le selle monoposto e l’assenza quasi totale delle carene, per non rubare la scena ai carter motore spesso in alluminio lucidato. C’è poi chi interviene anche su altre componenti, per esempio i filtri dell’aria, i carburatori, gli impianti di scarico e gli ammortizzatori. Gli specchietti retrovisori venivano spesso rimossi, oppure modificati per essere installati alla fine del manubrio o al rovescio, particolarità nate proprio su questo genere di moto.

Si tratta di modifiche decisamente meno sostanziali, ma che in ogni caso contribuiscono a dare vita a una moto esteticamente vintage, ma comunque performante. Con la diversificazione del mercato della motocicletta il principio stesso è venuto meno, in quanto ormai disponibili vere e proprie race-replica. Questo tipo di motociclette è rimasto come filosofia e stilemi costruttivi nel mondo del custom, dove ciclicamente riacquista popolarità. Per vocazione quindi le moto sono costruite per essere veloci, leggere, aerodinamiche e senza fronzoli. A causa di queste caratteristiche le café racer sono meno comode sui lunghi tragitti e lo stile di guida che impongono è estremamente aggressivo.